Vedi profilo

Dettagli

Username

mimmoleone

Nome

Domenico (Mimmo)

Cognome

Leone

Settore artistico

Mosaico filatelico (colorare con i francobolli)

Biografia artista

Biografia artista

Mosaicista, autodidatta, nato a Bari nel 1955, si distingue per la sua tecnica decisamente originale: il Mosaico Filatelico, l’arte di imprimere coloriture armoniche sfruttando i cromatismi dei francobolli. Per realizzare i suoi lavori adopera esclusivamente francobolli e valori bollati di ogni genere nella loro molteplicità cromatica; il bianco viene ottenuto utilizzando i francobolli al contrario.

Quale collezionista di francobolli, a metà degli anni ’80 del secolo scorso, ha individuato, in una molteplicità di esemplari monocromatici della sua collezione, i colori della natura; nasce così l’idea di realizzare un quadro da tenere in casa. Da quel momento ha avuto l’ispirazione che lo ha portato a realizzare altre 100 opere e a dedicarsi alla ricerca, principalmente negli anni ’90, di un maggior numero di francobolli, tra gli usati, con l’aiuto di amici e conoscenti, ma soprattutto acquistando, in notevoli quantità, fogli interi di nuovi, tanto da averne una scorta ancora oggi, che ormai il francobollo è poco usato, e lo aiutano nella realizzazione delle proprie opere.

Nella sua attività ci sono state delle pause di riflessione, una verso la metà degli anni ’90, di alcuni anni, e l’altra, più lunga, dal 2002 al 2012, per altri impegni che non lasciavano spazio a tale passione. Nel 2012 l’attività è ripresa normalmente, sempre marginalmente rispetto ai normali impegni di lavoro, con intuizioni e idee nuove che hanno notevolmente migliorato la tecnica. I tempi di realizzazione di un’opera, alquanto elaborata, è di circa 2 mesi, considerando il formato 30×40, usato nel 90% dei quadri. La produzione media annua è da 5 a 8 opere.

Curriculum artista

Curriculum artista

Negli anni ha partecipato e numerose rassegne e mostre collettive, ricevendo diversi premi e riconoscimenti ed ha tenuto diverse mostre personali tra le quali, ultimamente, nella sua terra di Puglia, a Giovinazzo, Castellana Grotte, Conversano, Polignano a Mare. tra le ultime mostre collettive e rassegne ricordiamo: la 50’ Rassegna Internazionale di Pittura “Città di Mottola”, le collettive tenutesi presso l’Associazione culturale K2 Studio/Anforah di Giovinazzo: EVA-NESCENTE “La donna nel tempo” e MEDITERRANEO “Un mare di Storia”, associazione Il Golfo di Taranto “ARTE IN HOTEL” c/o NICOTEL di Castellaneta Marina (TA), mostra concorso “UN MONDO PACIFICATO E’ POSSIBILE? NATALE OLTRE L’UTOPIA” c/o Pinacoteca Diocesana – Chiesa di Santa Chiara – Conversano organizzata dall’associazione Il Golfo di Taranto e FESTIVAL DELL’IMMAGINE 2020 organizzata a Martina Franca dall’associazione Riflessi d’arte.

Recensito su riviste e cataloghi d’arte nazionali, molte sue opere sono in diverse collezioni private.

Mostre realizzate

Mostre realizzate

Ha tenuto diverse mostre personali tra le quali, ultimamente, nella sua terra, la Puglia, a Giovinazzo, Castellana Grotte, Conversano, Polignano a Mare, negli anni ha partecipato a diverse mostre collettive e rassegne; tra le ultime ricordiamo la 50’ Rassegna Internazionale di Pittura “Città di Mottola”, le collettive tenutesi presso l’Associazione culturale K2 Studio/Anforah di Giovinazzo: EVA-NESCENTE “La donna nel tempo” e MEDITERRANEO “Un mare di Storia”, associazione Il Golfo di Taranto “ARTE IN HOTEL” c/o NICOTEL di Castellaneta Marina (TA), mostra concorso “UN MONDO PACIFICATO E’ POSSIBILE? NATALE OLTRE L’UTOPIA” c/o Pinacoteca Diocesana – Chiesa di Santa Chiara – Conversano organizzata dall’associazione Il Golfo di Taranto e FESTIVAL DELL’IMMAGINE 2020 organizzata a Martina Franca dall’associazione Riflessi d’arte.

Critiche all'artista

Critiche artista

Critico d’arte Vito Cracas: anno 1989

Nelle opere di Domenico Leone, oltre alla singolarità della tecnica, nella quale possiamo, a prima vista, cogliere i segni di un’articolata e fertile fantasia creatrice, all’artista va riconosciuta una notevole carica espressiva, sostenuta da una ricerca nel quotidiano, nell’ambiente e nelle esperienze di vita, che passano al vaglio della sua ispirazione. Motivi paesaggistici, vicende e protagonisti del mondo contemporaneo sono colti con acuto spirito d’osservazione, evocati con semplicità e sicuro senso grafico in composizioni che hanno ritmi e coloriture tali da conferire freschezza e nitore all’insieme. Il suo intervento disegnativo si rivela preciso non solo nel dare consistenza volumetrica ai piani ed alle linee portanti dei soggetti, ricavati dall’accostamento dei materiali d’uso, ma anche nel completamento delle immagini, negli spazi bianchi e negli sfondi.

Analizzando le sue opere l’osservatore cerca e ricerca particolari nascosti che invitano lo sguardo a perdersi nelle meravigliose trame che, abilmente, vengono assemblate, dando vita a magiche e sognanti storie a colori.

Analizzando le sue opere l’osservatore cerca e ricerca particolari nascosti che invitano lo sguardo a perdersi nelle meravigliose trame che, abilmente, vengono assemblate, dando vita a magiche e sognanti storie a colori.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Vaccari S.r.l.     Filatelia di qualità

“Il francobollo si trasforma in opera d’arte”.

In questo modo il protagonista riesce a tessere trame pittoriche ed esistenziali, affrancature che, assemblate con maestria e gusto estetico, vanno a collocarsi in immagini traslucide di pace e tranquillità. Si tratta di un’espressione elaborata in lunghissimi anni ed impiegata solo da pochi artisti al mondo, rendendo il risultato finale particolarmente interessante, anche per la cromaticità che riesce ad ottenere. Viene spontaneo pensare che gli esemplari impiegati possano rappresentare delle metafore di vita, in quanto potrebbero essere stati messaggeri, di buone e cattive novelle. Il loro è un lungo viaggio; provenienti da luoghi lontani e datati in modo indelebile, vanno a collocarsi in un preciso spazio per il meritato riposo. Non semplici supporti cartacei, quindi, ma capaci di risplendere di una propria vita, in una nuova rivelazione, senza tempo e senza limiti.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Renato Sciolan   artista

Tasselli incastonati di storia.

Abbiamo avuto il piacere di conoscere e apprezzare l’operato artistico di Mimmo Leone, un’arte che egli elabora da lunghissimi anni. La singolarità e l’originalità, che lo contraddistinguono in questo vasto campo dell’arte, sono riassumibili nell’uso armonioso del “mosaico filatelico”, in quanto proprio con l’ausilio di francobolli, l’artista riesce a creare trame pittoriche ed esistenziali.

Francobolli datati, intrisi di un loro tempo, portatori di buone e cattive notizie, vanno ora a trovare una collocazione in immagini di confortevole pace e tranquillità. La sua tavolozza dei suoi colori, diversa da quella usata da tanti altri artisti, il mio universo cromatico è composto da tantissimi francobolli che, con le loro molteplici cromaticità, riescono a dare vita alle varie composizioni.Tutte le opere sono realizzate interamente con francobolli e valori bollati in genere; nasce così il “Mosaico filatelico”.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Il tacco di Bacco

La singolarità e l’originalità, che contraddistingue Domenico (Mimmo) Leone, in questo vasto campo dell’arte, è l’uso armonioso del “mosaico filatelico”, in quanto proprio con l’ausilio di francobolli, l’artista riesce a tessere trame pittoriche ed esistenziali; affrancature postali, che assemblate con maestria e gusto estetico vanno a collocarsi in elaborati che trasmettono tranquillità.
Le opere di Mimmo Leone, possono essere definite uniche, in questo vasto campo dell’arte, in quanto proprio perché non ricalca schemi o tendenze pittoriche che si è abituati osservare. Dotato di un innato spirito pionieristico, egli si presenta al pubblico per presentare una sua personalissima espressione artistica, un’arte che egli elabora da lunghissimi anni, usata solo da pochi artisti al mondo, e rende il risultato finale particolarmente interessante sia dal profilo artistico che dalla capacità di riuscire ad ottenere determinate cromaticità.
Chi può essere in grado di affermare che anche questa insolita forma comunicativa non sia arte. Nella storia dell’arte, molteplici sono stati i mezzi e le tecniche usate per il raggiungimento di quanto all’artista urge comunicare. Opere, a nostro parere, molto interessanti, che destano, sicuramente, curiosità sia nei cultori dell’arte che nei comuni osservatori.