Vedi profilo

Dettagli

Username

tom

Nome

Adriano Junio

Cognome

Tommasi

Settore artistico

Pittura e digital Painter

Curriculum artista

Curriculum artista

Nato nel giugno del ’49, vive e lavora a Milano nel suo studio di via Ponte Seveso 28.

Frequenta l’accademia di Brera e si diploma con il massimo dei voti in pittura e grafica all‘Istituto d’Arte Superiore del Castello Sforzesco di Milano.

Subito inserito nel lavoro, Tommasi opera nel campo della comunicazione aziendale (pubblicità, promozioni, packaging, eventi…) firmando come art director campagne per Brand prestigiosi come Alfa Romeo, Olivetti, Montedison , Bayer,…

Coordina insieme alla Galleria Marconi 12 ARTISTI PER ALFA ROMEO, pubblica EFFETTO ALFA insieme a Cerri e Intra, pubblica per la Triennale di Milano il volume catalogo alla mostra “Materie Plastiche nell’Arte» per conto di Montedison.

Al contempo, prosegue in un suo percorso pittorico che lo vede affrontare le tecniche figurative con approccio mai banale, intervenendo sulla tela con apporti materici: stoffe e pizzi arricchiscono le figure, giocando sull’eterna alternanza di realtà e finzione nella rappresentazione artistica  per approdare poi al digital painting.

Partecipa a numerose mostre collettive e personali ricevendo lusinghieri successi di critica e pubblico.

Quest’anno era presente alla fiera internazionale d’arte moderna di Genova insieme alla storica «Associazione Artisti di Via Bagutta».

Partecipa a vari concorsi, non ultimo quello dello scorso anno a Portami Porta Romana bella, dove si aggiudica il primo premio con il quadro «La danseuse et le toits de Parìs».

Diversi suoi dipinti raffiguranti la sua Milano sono stati scelti ed esposti in permanenza nella pinacoteca della Compagnia delle Imprese.

 

Born in June 1949, he lives and works in Milan in his studio in via Ponte Seveso 28.

He attended the Brera Academy and graduated with honors in painting and graphics from the Istituto d’Arte Superiore of the Castello Sforzesco in Milan.

Immediately included in the job, Tommasi works in the field of corporate communication (advertising, promotions, packaging, events …) signing as art director campaigns for prestigious brands such as Alfa Romeo, Olivetti, Montedison, Bayer, …

He coordinates with the Marconi Gallery 12 ARTISTS FOR ALFA ROMEO, publishes ALFA EFFECT together with Cerri and Intra, publishes for the Milan Triennale The catalog volume at the exhibition “Plastic materials in art on behalf of Montedison.

At the same time, he continues in his pictorial path that sees him face the figurative techniques with an never banal approach, intervening on the canvas with material contributions: fabrics and laces enrich the figures, playing on the eternal alternation of reality and fiction in the artistic representation to land then to digital painting.

He participates in numerous collective and personal exhibitions receiving flattering critical and public successes.

This year he was present at the international modern art fair in Genoa together with the historic “Artists Association of Via Bagutta”.

He took part in various competitions, not least that of last year in Portami Porta Romana bella, where he won first prize with the painting La danseuse et le toits de Parìs.

Several of his paintings depicting his Milanon have been chosen and permanently displayed in the pinacoteca of the Compagnia delle Imprese.

Critiche all'artista

Critiche artista

Grafico? Artista? Art Director? Esteta?  Digital painter?

Come si fa a dare una descrizione univoca di chi ha passato una vita a trapassare i confini fra arte e creatività pura, mescolando le carte e sfuggendo qualsiasi classificazione con puntigliosa perseveranza?

Immagini prese ed elaborate attraverso il computer, forme piegate alla visione dell’autore, interpretazioni del reale che si dilatano negli spazi assumendo cromie e consistenze ora dense e corpose, ora sfumate ed evanescenti.

Tommasi sembra cogliere le immagini con sguardo partecipe, filtrarne la natura e reinterpretarne l’essenza tramite le maglie della tecnologia, per fissarle infine sulla tela ad accogliere l’intervento conclusivo:

fluide pennellate in acrilico o più corposi interventi in smalto e altre sostanze di plastica fisicità esaltano la composizione, sottolineando i rimandi, la complessità delle citazioni,

la singolarità delle storie.

Iimmediatezza contemporanea ed evocazioni senza tempo si fondono in una visione poetica senza parole, o meglio con parole trasformate in forme e gradazioni cromatiche, nell’eterna concatenazione dell’espressione creativa che diventa pura energia, portando colore e calore alla quotidianità: anche in epoche spesso grigie come quella che stiamo vivendo.

 

Giulio Carloni

 

 

Graphic? Artist? Art Director? Esthete? Digital painter?

How do you give an unambiguous description of who has spent a lifetime crossing the boundaries between art and pure creativity, shuffling the cards and escaping any classification with meticulous perseverance?

Images taken and processed through the computer, shapes bent to the author’s vision, interpretations of reality that expand in spaces, taking on colors and textures that are now dense and full-bodied, now nuanced and evanescent.

Tommasi seems to catch the images with a participant gaze, filter their nature and reinterpret their essence through the meshes of technology, to finally fix them on the canvas to welcome the final intervention:

fluid acrylic brush strokes or more full-bodied enamel and other plastic substances physicality enhance the composition, emphasizing the references, the complexity of the quotes, the singularity of the stories.

Contemporary immediacy and timeless evocations merge in a poetic vision without words, or rather with words transformed into shapes and chromatic gradations, in the eternal concatenation of creative expression that becomes pure energy, bringing color and warmth to everyday life: even in times often gray like the one we are experiencing.

 

Giulio Carloni

Sito web artista

Sito web

http://www.artelier.space