Manola Nardotto

figlio

Mi chiamo Manola, sono mamma, moglie e appassionata pittrice che da sempre viene accompagnata casualmente da un numero, proteso all’infinito nella forma, misura della curiosità e della voglia di crescere quale artista.

Come tutte le bimbe rimango affascinata da papà, papà che dipinge ad olio, a tratti sotto la guida di un Maestro, imparando a miscelare i colori e con essi riempire le tele. Ma lo scopo qual’è? Riempire le tele? Fare copie stilisticamente perfette di opere magistrali appartenute ad altri?

33E6A8B6 A9A5 4610 8C64 C669F2470A59

Il tempo lo dirà, intanto l’Amore ha posto il suo seme e mi sarà guida.

Manola Nardotto

Il liceo Artistico, partenza di nuove avventure…. in realtà no. L’indirizzo in conservazione e catalogazione dei beni mi aiuterà a sviluppare la cultura di base e a mettere ordine nei mille pensieri. Ma la scintilla per me non è ancora scattata, un paio di tele per un mercatino, belle, apprezzate… ma non magiche, non personali.

Mi necessita dipingere l’emozione, cogliere l’attimo, cercare la persona nei suoi gesti, nei suoi sguardi e nelle sue passioni. Mi ci vorrà ancora un pò di tempo, un pò di maturazione. Il matrimonio, una famiglia sono un buon contesto in cui far germogliare la mia vera passione al fianco di un marito graniticamente asciutto e razionale. L’arrivo di Diego… un Dono, da immortalare assolutamente.

I colori di mio padre adesso hanno senso! C’è  qualcosa con cui riempire le tele, un’emozione personale da fissare lì, da rendere infinita.

manola nardotto

La via ora è tracciata, i ritratti divengono per me la sostanza.

Devono essere personali e cogliere l’emozione, la particolarità di uno sguardo. L’essenza. L’amore piantato germoglia e mi fa dipingere di notte, per non rubare tempo alla famiglia, fino all’arrivo di Eleonora… Una pausa, lunga più di 10 anni, in cui manifestare l’Amore e crescere una nuova esuberante e magnifica figlia…

Il vortice del mondo si ferma davanti al Corona Virus, tutti in casa. E’ il momento di ripartire, di riempire di nuovo le tele di emozioni, ripartendo da Lei, la scanzonata emozione, Eleonora. D’altronde si dipingono Amore ed Emozioni.

La via è ora tracciata, fulgida e chiara, ora so cosa fare.

Tutte le opere di Manola Nardotto

Articoli correlati

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.