Lisa Sabbadini

Ir razionalita

Lisa Sabbadini, nata a Valdagno nel 1983 a Valdagno (VI). Affascinata dal disegno e dalla pittura sin da ragazzina, ha frequentato il Liceo Artistico Umberto Boccioni di Valdagno. Costantemente alla ricerca di un proprio stile artistico personale, una volta concluso il Liceo, si iscrive all’indirizzo di pittura presso l’Accademia delle Belle Arti di Bologna, dove lo studio della figura umana, l’ideale di bellezza e perfezione classica diventano un importante punto di partenza per lo sviluppo del proprio percorso artistico che cominciò a caratterizzarsi da un’ossessiva attenzione verso la realtà.

Lisa Sabbadini

Turre le opere di Lisa Sabbadini

Lisa Sabbadini

La pittura ad olio e lo studio della luce del grande maestro Caravaggio ispirò le prime pitture di Lisa Sabbadini. Lo studio attento dei particolari resi con una luce carica di drammatica vitalità caratterizzano i primi nudi e le nature morte, prime opere dell’artista. Conclusa l’Accademia conseguì nell’anno 2009 l’abilitazione all’insegnamento in Discipline Pittoriche presso l’Accademia delle belle Arti di Venezia. Questi sono anni nei quali la pittrice volge la sua attenzione a un’importante opera ispiratrice del grande maestro Paul Klee “L’eroe alato”, che rappresenta la volontà umana di cercare di raggiungere l’impossibile, sfidando le proprie capacità fisiche. Quest’opera segna l’inizio per l’artista di un nuovo percorso dove l’essere umano e principalmente il viso femminile, diventerà il soggetto principale di tutti i suoi dipinti. Le sue opere diventano delle introspezioni di se stessa, uno studio intimo e personale, quasi psicologico, dove l’artista è costantemente alla ricerca di quel sottile equilibrio che lega coscienza, ragione e parte oscura che vive dentro ciascuno di noi.

Articoli correlati

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.